SEZIONE CENTRO ITALIA

MAILTO: mauronew@alice.it

LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLE RELAZIONI SI TROVA NELL’ AREA RISERVATA DEL SITO

Premio 2017 alla carriera

In occasione della cena dei saluti, presso il “Tennis Club Prato” del 20.07.2017, quale saluto ai soci, familiari e simpatizzanti AICTC,  prima delle vacanze estive, si è svolta la cerimonia di consegna da parte AICTC – Sezione Centro Italia –  di tre targhe “Premio 2017 alla carriera” ad altrettanti ospiti d’onore distintisi per la passione e per le competenze dimostrate in tanti anni di proficua attività e per la loro carriera professionale di alto prestigio.

Alcuni momenti della cena e della premiazione

 

 

Prato, un premio per “nobilitatori doc”

(Antonio Mauro) Per dare visibilità alla Sezione Centro Italia e anche animarne un po’ lo spirito, AICTC Prato si è inventata il “Premio alla Carriera“: riconoscimento alla vita professionale di quei nobilitatori che hanno fatto grande l’area di Prato, indipendentemente che siano soci o meno dell’AICTC.
Il premio consiste in una targa, un invito a cena durante la festa dei saluti prima delle vacanze estive, una lettura pubblica delle motivazioni del premio, foto e articoli sui giornali (vedi Il Tirreno, 9 luglio 2016).
L’iniziativa ha avuto grande successo sia fra gli iscritti che all’esterno dell’AICTC e sarà replicata nei prossimi anni.
I premi 2016 sono andati a tre “big” del settore nobilitazione: nella foto, da sinistra Ivo Vignali (VIGNALI), il Presidente di AICTC Prato Antonio Mauro, Giancarlo Mazzi (FIT), Roberto Rindi (Gruppo COLLE). Tre imprenditori che vantano un centinaio di dipendenti, 10 – 15 milioni di fatturato, 60 anni di vita in fabbrica.
Se non c’è riconoscimento esterno al lavoro dei nobilitatori, ebbene, facciamolo noi come AICTC, coinvolgendo anche le altre Sezioni nazionali.
Durante il discorso di presentazione del premio è stato anche proposta la costituzione di un corso di laurea triennale per chimici nobilitatori tessili. L’amor proprio localistico dovrebbe spingere ad un confronto e a un’emulazione positiva fra i vari distretti tessili per raggiungere questo obiettivo. Venti-trenta chimici laureati ogni anno potrebbero esser il giusto numero per assicurare futuro alle imprese di nobilitazione!
16-07-09 Il Tirreno Premio alla Carriera

FIRENZE

VISITA GUIDATA A PALAZZO VECCHIO
Sabato 21 Maggio 2016, ore 10.30
Da oltre sette secoli il Palazzo della Signoria, più noto come Palazzo Vecchio, è il simbolo del potere civile della città di Firenze. Eretto tra la fine del XIII e l’inizio del XIV secolo per ospitare i Priori delle Arti e il Gonfaloniere di Giustizia, il supremo organo di governo della città, nel corso del tempo è stato oggetto di numerosi interventi di ampliamento e trasformazione. Il suo aspetto attuale si deve in massima parte alle grandiose opere di ristrutturazione e decorazione degli interni che vi furono eseguite nei decenni centrali del XVI secolo, per adeguarlo alla nuova funzione di reggia ducale alla quale Cosimo I de’ Medici lo aveva destinato. Dopo il trasferimento della corte medicea a Palazzo Pitti continuò a ospitare la Guardaroba e vari uffici governativi, finché nel 1871 divenne la sede del Comune di Firenze.
La visita inizia nel Cortile di Michelozzo, ornato da stucchi e affreschi, e prosegue, al piano superiore, con il Salone dei Cinquecento, dove un maestoso ciclo di pitture celebra l’apoteosi di Cosimo de’ Medici e della città di Firenze e un ricco apparato di statue accompagna il rinomato Genio della Vittoria di Michelangelo. Al secondo piano del museo si trovano gli ambienti privati della corte medicea, tutti sontuosamente decorati e arredati, e fra questi, la mirabile Cappella di Eleonora con pitture di Agnolo Bronzino. Testimonianze importanti della decorazione più antica del Palazzo si conservano nella Sala dell’Udienza e nella Sala dei Gigli, dove si trova anche l’originale della Giuditta di Donatello. Nella Sala delle Carte Geografiche un globo terrestre di dimensioni eccezionali e più di cinquanta pannelli dipinti offrono una straordinaria visione di tutte le parti del mondo conosciute nel XVI secolo. Il Quartiere del Mezzanino ospita una pregevole collezione di dipinti e sculture di epoca medievale e rinascimentale donata al Comune di Firenze da Charles Loeser.

15-07-09 Cena sociale estiva AICTC al Pianaccio di Montale il 9 luglio

foto e testo di Antonio Mauro 

Al Pianaccio di Montale (PT) lo scorso 9 luglio. La splendida serata è stata allietata da un ricco menù a base di pesce con l’abbinamento di vini selezionati. Hanno poi contribuito, oltre al fresco dei trecento metri del luogo, anche un affaccio mozzafiato dai colli pistoiesi sul fondo valle. Così, oltre una cinquantina di soci, molti accompagnati da familiari ed amici, si sono riuniti per i saluti prima della pausa estiva. Nell’allegato le foto dell’evento.
Cena sociale estiva dei chimici di Prato

 

Prato, Corsi post diploma per formazione chimici tintori (2a ediz.) ANNO 2014

   
Varata la seconda edizione del Corso post diploma per la formazione professionale di chimici tintori, organizzato da Unione Industriale di Prato con l’Istituto Buzzi ed il sostegno di AICTC Prato ed Ex Allievi Istituto Buzzi.

 

Associazione Italiana di Chimica Tessile e Coloristica